Seguici su: Contatti:

 

Menu

A 8 anni dalla morte di Amy Winehouse lʼex marito vuole parte del patrimonio della star

A 8 anni dalla morte di Amy Winehouse lʼex marito vuole parte del patrimonio della star

Sono passati 8 anni dalla triste scomparsa di Amy Winehouse, star internazionale e astro nascente della musica soul. L'ex marito Fielder-Civil, che ha ammesso di aver introdotto la cantante all'eroina, chiede ora per vie legali 1 milione di sterline del patrimonio di Amy: una somma forfettaria più un'indennità mensile. La famiglia della star è furiosa ed è pronta a una battaglia giudiziaria: "Non ha portato nient'altro che dolore a tutti. Dargli un altro penny sarebbe troppo". Il 23 luglio 2011 Amy Winehouse fu trovata senza vita nella sua casa di Londra. "Love is a losing game" (contenuta in "Back to black"), una delle sue canzoni più rappresentative, descrive alla perfezione il sentimento bruciante di Amy, il tormentatissimo rapporto con suo marito Blake Fielder-Civil, con il quale è stata sposata dal 2007 al 2009. Come confessò lui stesso più volte in seguito alla morte della cantante, fu lui a introdurla all’uso di droghe, cosa di cui si è detto pentito. Una fonte vicina alla famiglia della Winehouse ha riferito il loro pensiero riguardo alla richiesta dell'uomo: "Questa è una persona che ha speso molti soldi di Amy durante il tempo che hanno passato insieme" Aggiungendo: "Dire che sarebbe inappropriato per lui beneficiare della sua proprietà sarebbe un eufemismo".

 

FONTE: www.tgcom24.meiaset

Clienti