Seguici su: Contatti:

 

Menu

Alex Britti celebra i 40 anni di carriera in concerto a Roma

Alex Britti celebra i 40 anni di carriera in concerto a Roma

 Inizia a suonare la chitarra a 8 anni e a diciassette anni fonda il suo primo gruppo di genere blues, con cui si esibisce nei locali romani. Successivamente partecipa a festival blues italiani e si esibisce con Louisiana Red, per poi diventare il supporter dei bluesman americani di passaggio in Italia: da Paul Jones a Buddy Miles, fino a Billy Preston e alla tournée europea con Rosa King (1990).  Nel 1992 ha la prima esperienza discografica come cantautore: per la Fonit Cetra incide infatti l'album Alex Britti. Il disco passa inosservato e Britti prosegue la sua carriera strumentale, scrivendo anche con Amii Stewart il brano A better day, contenuto nell'album Magic della cantante statunitense. Nel 1994 e nel 1995 prende parte con il suo trio al Concerto del Primo Maggio a Roma. In quello stesso anno è ospite della trasmissione Generazione X (Italia 1) e partecipa allo spettacolo teatrale Radio estetica di Franco Bertini. Intanto compone, con Sergio Cammariere, la colonna sonora dei film Uomini senza donne(1996) e quella di Stressati (1997), in cui fa parte anche del cast. Nel 1996 inaugura il nuovo contratto discografico con la Universal pubblicando, l'anno successivo, il singolo Quello che voglio, senza abbandonare l'attività strettamente strumentale: il 4 maggio 1998 apre infatti il concerto milanese della leggenda del blues B. B. King.  Il 13 luglio Alex Britti sarà in concerto all’Auditorium Parco della Musica, in Cavea, per il Roma Summer Fest. Il bluesman romano celebra i 40 anni di carriera, 40 anni dal giorno in cui per la prima volta imbracciò una chitarra. Ad accompagnarlo sul palco una band composta da: Giulio Rocca alla batteria, Matteo Carlini al basso, Stefano Sastro al piano/tastiere, Daniele Leucci alle percussioni e ai cori Cassandra De Rosa e Debora Cesti.

Clienti