Seguici su: Contatti:

 

Menu

La storia di Levante attraverso le sue copertine: "Dalle macerie al rosso del magma"

La storia di Levante attraverso le sue copertine: "Dalle macerie al rosso del magma"

Una ragazza seduta tra le macerie del passato, una donna che uccide il cervello per pensare al cuore, un'altra caduta per terra che si guarda allo specchio. E infine una donna seduta in posizione meditativa tra il rosso fuoco che silmboleggia il ricordo. Se c'è un'artista che in Italia ha lavorato, e molto, sulle copertine è Levante: il nuovo album "Magmamemoria", uscito il 4 ottobre, non fa eccezione: Questo disco acconta del tempo che passa, ma anche di quello che sarà: passato presente e futuro si rincorrono nel disco, tra storie d’amore finite, mai iniziate, e prese di coscienza sociali e ricordi dell’assenza di qualcuno. E’ il mio momento rosso: come Picasso mi muovo attraverso i colori", ci racconta Claudia Lagona.
Abbiamo incontrato Levante e le abbiamo chiesto di presentarsi attraverso le sue copertine, da "Manuale distruzione" (2014) ad oggi. La ragazza con il vestito da sposa della madre, ritratta con un iPhone perché era agli esordi e non c'erano molti altri mezzi, è cresciuta. Oggi ha una visione estetica precisa: "Solo per studiare il rosso della copertina  ho fatti impazzire la mia casa discografica: hanno fatto un lavoro pazzesco.…", ci spiega.

 

Clienti